Vorremmo che il grande clamore che si sta, di nuovo, sollevando sull’irrisolto problema dell’infestazione di roditori a Roma fosse, finalmente, l’inizio di un serio e definitivo programma di interventi concreti, progettati e controllati da parte della Municipalità romana.

 

Un’emergenza quale l’attuale non nasce all’improvviso, ma è frutto di carenze progettuali ed operative a tutti i livelli, dagli Uffici municipali all’Azienda Municipale convenzionata, dall’assoluta carenza di misure preventive e di contenimento prima, all’inesistenza di sistematici piani di controllo successivi.

Hyphantria cunea (o bruco americano o ifantria) è un lepidottero di interesse fitosanitario.

Infatti, le larve defogliatrici attaccano numerose latifoglie ornamentali, quali acero negundo, gelso, noce, pioppo bianco, salice, tiglio, platano, ciliegio.  Si può anche rinvenire su acero campestre, frassino, nocciolo, ecc.


Oltre al danno fitosanitario (in quanto viene compromesso lo stato vegetativo delle piante) è da considerare anche il danno estetico e la molestia che le larve possono arrecare alle persone (per es. le larve si arrampicano sui muri).


Pubblichiamo l'informativa mensile curata dal nostro esperto Fabio Bravi, che queste mese prende in esame tre quesiti posti dai soci.

 

Riguardo al trasporto dei propri rifiuti derivanti da attività di manutenzione avrei bisogno del riferimento normativo che consente di evitare le autorizzazioni per il trasporto in conto proprio.
Il riferimento normativo è l'art. 266 co.4 del Testo Unico Ambientale D.Lgs. 152/06 e s.m.i. che riporta quanto segue “I rifiuti provenienti da attività di manutenzione o assistenza sanitaria si considerano prodotti presso la sede o il domicilio del soggetto che svolge tali attività“. Quindi il trasporto dei rifiuti dal cantiere (luogo fisico di produzione) può essere effettuato secondo le seguenti modalità:

Pubblichiamo l'informativa mensile curata dal nostro esperto Fabio Bravi, che queste mese prende in esame una frequente domanda in merito all'autorizzazione di mezzi per il trasporto di rifiuti.

 

Cosa comporta l'autorizzazione di uno o più mezzi per il trasporto dei propri rifiuti?

L'autorizzazione al trasporto dei propri rifiuti, ai sensi di legge (1), permette all'azienda di effettuare il trasporto dei SOLI propri rifiuti individuati sulla base dell'oggetto sociale presente nella visura camerale e con le seguenti limitazioni: - non pericolosi: nessuna limitazione di quantitativo. - pericolosi: quantitativo massimo trasportabile 30 kg/giorno.

Pagina 1 di 7

CALENDARIO EVENTI
MERCATINO

Vendesi Gruppi atomizzatori usati
revisionati di fabbrica:

N° 3 Spray Team Mod. ELITE 345-400
anno costruzione 2008 o 2009;

N° 1 Tifone modello Compact 300
anno costruzione 2006

Per info:
Ipecos srl: 0564 455488 - 335 5264656

VIDEO
PRODOTTI EDITORIALI ANID

Acquista on line le migliori pubblicazioni nel settore della disinfestazione

Questo sito utilizza i cookie per garantire una migliore esperienza sul sito. Se continui la navigazione, acconsenti a ricevere tutti i cookie su questo sito. Leggi l'informativa sulla privacy